Atti del convegno Omosessualità e Cristianesimo del 20.05.2013

Sono finalmente disponibili a questo >>link<< del nostro sito gli atti del convegno “Omosessualità e Cristianesimo”, organizzato dal gruppo Emmanuele il 20 maggio 2013 ed al quale sono intervenuti i teologi Lidia Maggi e Vito Mancuso. Sono disponibili i file audio dell’introduzione del moderatore e di Lidia Maggi ed anche la trascrizione testuale della relazione di Vito Mancuso. Eccone alcuni stralci:

…E come esplicitare tutto questo sulla questione dell’omosessualità? Io non ho dubbi sul fatto che la relazione fi-sio-lo-gi-ca-mente corretta sia quella della complementarietà maschio più femmina. Prendo atto dell’attestazione della natura, la vita si trasmette così, non ho dubbi su questo. Non ho dubbi neppure però sul fatto che il fenomeno omosessualità, il dato omosessualità si dà nella natura, si è sempre dato, sempre si darà, sia negli essere umani, sia negli altri viventi…

…la natura stessa produce persone che hanno un’attrazione, non scelgono di aver, ma che hanno naturale, sorgiva un’attrazione non per l’altro sesso ma per il medesimo. E quindi occorre tenere insieme i due lati, come sempre, due cose. Una parola ha detto la natura e due ne ho udite, ecco tenere insieme le due cose. Esiste una fisiologia di fondo, un logos della physis, un ordine nella natura e esiste una variante rispetto a questa fisiologia. E come la definiamo questa variante, che cos’è? Difformità? Alterità? Alterazione? Trasgressione?…

Giustina De Toni, Annunciazione, 2013

Giustina De Toni, Annunciazione, 2013. Opera donata nelle due parti separate ai due relatori del convegno, i teologi Lidia Maggi (la parte della Vergine Maria) e Vito Mancuso (la parte dell’Angelo).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>