Il rosa nudo

di Giovanni Coda

ilrosanudo

Regia: Giovanni Coda
Anno di produzione: 2013
Durata: 70′
Tipologia: documentario
Genere: GLBT
Paese: Italia
Produzione: ReindeerCatSolutionsLabor CinemaV-Art Festival
Distributore: Helga St.Haim
Data di uscita: 24 aprile 2013
Formato di ripresa: HD
Formato di proiezione: HE, colore e bianco/nero
Titolo originale: Il Rosa Nudo
Altri titoli: Naked Rose

Recensioni di :
– IL ROSA NUDO – La follia nazista contro gli omosessuali

Sinossi: Tra le milioni di vittime colpite dalla follia nazista nel periodo della seconda guerra mondiale il francese Pierre Seel, fu imprigionato nel campo di concentramento di Schirmeck perché omosessuale. Sopravvissuto a questa esperienza terrificante, fatta di torture e umiliazioni, Seel, dopo la fine del conflitto, si è sposato, è diventato padre, cercando di vivere una vita normale. Nel 1982, però, è il primo a denunciare le terribili vicende che lo hanno accomunato a migliaia di altri omosessuali, marchiati come lui con il triangolo rosa: un coming out clamoroso che aggiunge altro orrore all’orrore. Il rosa nudo, prendendo spunto dalla sua autobiografia Moi, Pierre Seel, déporté homosexuel, racconta in maniera teatrale ed evocativa l’Omocausto, soffermandosi anche sulle teorie scientifiche per la cura dell’omosessualità di Carl Peter Veernet, che hanno aperto la strada alle persecuzioni naziste.

Il rosa nudo è un lavoro di cinematografia sperimentale ispirato alla vita di Pierre Seel ed alla sua autobiografia scritta in collaborazione con Jean Le Bitoux, che a sua volta è stato uno dei più importanti attivisti per i diritti GLBT in Francia e in Europa.
Questo toccante testo letterario non è stato mai tradotto in italiano. Parlare della vicenda traumatica di Seel, significa rimarcare gli orrori compiuti dai nazisti anche nei confronti di chi era schedato come omosessuale. Il rosa nudo si concentra soprattutto su un episodio doloroso e terribile che segnerà per tutta la vita l’emotività di Seel che, all’epoca dell’internamento, aveva solo 17 anni.
Deportato nel campo di Schimerck, assisterà all’atroce morte del suo compagno.

Ambientazione: Ex Cartiera di Quartu Sant’Elena / Ex Poligono Militare di Siliqu

http://reindeercatsolutions.wix.com/il-rosa-nudo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>