Lettera di un padre omosessuale alla figlia

Daniele Scalise
Rizzoli 2008

Daniele Scalise appartiene alla generazione che ha vissuto l’omosessualità come colpa e sofferenza, e ha sperimentato per intero sulla propria pelle il cambiamento sociale, ancora incompiuto, che ha liberato gli omosessuali dal senso del peccato e dalla discriminazione. La sua storia personale è lo specchio di un mutamento generale che si rivela pienamente nella forma del racconto alla figlia. In questo libro, insieme autobiografia, denuncia dell’ipocrisia italiana e vera lettera d’amore, Scalise spiega i rapporti con la sua famiglia d’origine e con la moglie, gli amici, la società gay di cui è entrato a far parte; analizza il ruolo delle donne nella trasformazione in corso; mostra soprattutto come nasce una nuova idea di famiglia, capace di accogliere legami diversi (ma non meno stretti e fertili) di quelli tradizionali.

Lettera di un padre