Milano: due ragazzi in tram insultati, minacciati con un coltello e picchiati perché gay

da Corriere.it del 29 giugno 2012

Giovedì sera, mentre a Milano si festeggiava la vittoria dell’Italia contro la Germania agli europei di calcio, due ragazzi in tram sono stati insultati, minacciati con un coltello e picchiati. A dare la notizia è stata Arcigay, che ha parlato di una «aggressione omofoba». Il tutto, secondo il racconto, è successo vicino al teatro Strehler, dove ieri sera si è conclusa la 26/ma edizione del Festival Mix di cinema gay-lesbico. Sul tram i due ventitreenni sono stati presi di mira da un gruppo di loro coetanei che li hanno picchiati. È stato l’intervento «seppur tardivo» di un altro passeggero a evitare il peggio. I ragazzi hanno sporto denuncia presentando il referto medico.

IL FESTIVAL – «È paradossale pensare che mentre il sagrato del Piccolo viveva una festa nella festa per la conclusione del Mix e la vittoria della nazionale – ha commentato il presidente del Cig Arcigay Milano Marco Mori – alcuni cretini abbiano potuto compiere aggressioni quasi indisturbati e legittimati dal silenzio e dalla paura di chi, per vari motivi, si trova di fronte a gozzoviglie oltre alla soglia della legalità». «Vien da pensare che, se a fare quel genere di esultanze fossero gli omosessuali al Pride, i musulmani per il id al-fitr o i Rom per il Durdevdan, si aprirebbe il coro dei partiti, dei cardinali e dei giornali reazionari – aggiunge – invece ieri uno poteva scassinare le vetrine del centro e picchiare gli omosessuali indisturbato, senza scatenare nessun tipo di richiamo all’ordine e alla morale da parte del coro delle lavandaie e dell’ipocrisia. D’altronde, basta leggere i titoli di certi giornali per avere la cartina al tornasole della capacità civiche e culturali di certi giornalisti e certi politici».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *