Norvegia, prime nozze gay in chiesa allo scoccare della mezzanotte

Dopo 36 anni di attesa, alla mezzanotte del 1 febbraio, si è unita in chiesa la prima coppia dello stesso sesso. Gli sposi Kjell Frølich Benjaminsen, 63 anni, e Erik Skjelnæs, 70 anni: «Non avevamo un secondo da perdere»

Kjell-e-Erik

3 febbraio 2017
da prideonline.it,

Matrimonio religioso. Come nelle favole. Allo scoccare della mezzanotte del 1 febbraio, non appena la nuova liturgia della chiesa luterana è diventata applicabile, si è unita in Norvegia la prima coppia omosessuale.

Si tratta di Kjell Frølich Benjaminsen, 63 anni, e del compagno Erik Skjelnæs, 70 anni.

Un’attesa lunga 36 anni

I due stanno insieme da 36 anni e hanno aspettato a lungo per potersi unire in chiesa come desideravano. 16 anni fa Kjell ha chiesto a Erik di sposarlo ma desiderava un matrimonio religioso.

Quando a dicembre scorso hanno capito che la prospettiva di una nuova liturgia nuziale per le coppie dello stesso sesso era imminente hanno cominciato i preparativi per le nozze. E adesso non hanno voluto aspettare neppure un minuto. «Non avevamo un secondo da perdere – ha detto Benjaminsen al tabloid norvegese VG -. È stato fantastico poterlo fare, come un traguardo simbolico».

«Abbiamo dovuto fare tutto in fretta – ha aggiunto Skjelnæs – prima delle undici di ieri non eravamo sicuri se ci sarebbe stato o no un matrimonio». Alla fine tutto è andato per il meglio. Ad accogliere il momento storico l’affetto di parenti e amici nonché  l’attenzione della stampa.

La cerimonia

La cerimonia si è svolta nella chiesa di Eidskog, una cittadina di 6000 abitanti a sud di Oslo. A unire gli sposi, vestiti in abiti tradizionali norvegesi, la pastora Bettina Eckbo, che quando i due si sono conosciuti non era neppure nata. «È stato splendido, divertente e molto speciale essere parte di questo – ha dichiarato Eckbo all’agenzia Ntc-. Rappresentano tutti i valori del matrimonio: fedeltà e supporto reciproco nei giorni belli e in quelli difficili». La pastora ha anche aggiunto: «Hanno attraversato un pezzo della storia degli omosessuali norvegesi e quando si sono messi assieme, nel 1981, doveva sembrargli inimmaginabile che un giorno si sarebbero sposati in chiesa».

Dal carcere all’altare

In effetti i due hanno attraversato nel corso della loro vita tutti i passaggi. La norma penale norvegese contro l’omosessualità è stata abolita solo nel 1972. Nel 1993 si è avuta la registrazione per le coppie omosesuali e nel 2009 matrimonio civile e adozioni. Oggi finalmente hanno coronato il loro sogno.

Da sempre cristiani, per una vita non hanno mai lasciato la loro chiesa. Dopo aver celebrato le nozze hanno dichiarato di volere continuare a battersi per l’eguaglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *