Omofobia: l’offesa non è un’opinione

da MicroMega del 26 agosto 2013

di Barbara Befani

Comunione e Liberazione raccoglie firme contro la legge contro l’omofobia perché negherebbe “sul piano normativo la differenza tra gay ed etero”, rendendo “pari omosessuali ed eterosessuali”. Come riporta Repubblica, il volantino di CL parlerebbe di “gravi ripercussioni sui diritti fondamentali dell’uomo” come “la libertà di pensiero” e la “libertà religiosa”. E pensare che la legge Mancino si chiama “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa” e quindi serve anche, tra le altre cose, a proteggere la libertà religiosa.

La legge Mancino nega già, dal 1993 e quindi da 20 anni, la differenza sul piano normativo tra diverse razze, etnie e religioni. La Legge Mancino rende già “pari”, di fronte alla legge, bianchi e neri, italiani e cinesi, musulmani e cristiani, cattolici e quaccheri. Grazie alla legge Mancino io non posso diffondere slogan discriminatori contro i cattolici in quanto tali, e in generale non posso incitare all’odio verso i cattolici.

E poi in Italia esistono anche, credo da sempre, i reati di ingiuria e diffamazione. Chi lede l’onore e la dignità di una persona, specie se in pubblico, è punito dal codice penale. Questo pone un limite alla libertà di opinione: sono libero di esprimere il mio pensiero finché questo non offende un’altra persona.

Quindi, cari ciellini, non c’è bisogno di nessuna nuova legge per mettervi in pericolo: quando offendete l’onore e la dignità delle persone omosessuali siete già passibili di denuncia secondo le leggi attuali, perché la libertà di opinione non è illimitata: deve essere esercitata nel rispetto degli altri.

L’omofobia non è un reato d’opinione: è un’offesa, un’ingiuria che danneggia altre persone; ed è tanto più grave perché è pubblica e generalizzata e incita all’odio e alla discriminazione. Mettetevi l’anima in pace: in Italia NON esiste la libertà di offesa, e dire che i gay sono diversi dagli etero, così come dire che i neri sono diversi dai bianchi, è un incitamento all’odio.

Quanto alla legge Mancino, o vale per tutti o non vale per nessuno. Se voi pensate che introduca privilegi, per come stanno adesso le cose, i primi ad esserne privilegiati siete voi.

Leggi qui i contrastanti commenti dei lettori di MicroMega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *