ricordando davide maria turoldo

 

ricordando davide maria turoldo

6 febbraio 1992

davide maria turoldo Per favore, non rubatemi la mia serenità.
E la gioia che nessun tempio ti contiene,
o nessuna chiesa t’incatena:  Cristo sparpagliato per tutta la terra,
Dio vestito di umanità:  Cristo sei nell’ultimo di tutti come nel più vero tabernacolo:
Cristo dei pubblicani, delle osterie dei postriboli,
il tuo nome è colui che-fiorisce-sotto-il-sole.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>