Sanremo a favore delle nozze gay. Dalle canzoni agli ospiti sul palco.

da Corriere.it dell’11 febbraio 2013

di Stefania Ulivi

Unioni civili, diritti individuali ma no alle nozze, legge tedesca. No, si, ni, forse, mai. In campagna elettorale in tema di matrimoni gay (appena riconosciuti in Francia, in via di approvazione in Gran Bretagna e benedetti da Obama) è tutto un gioco di distinguo. Sul palco dell’Ariston, invece, le posizioni saranno chiarissime. Tra i giovani in gara il tarantino Renzo Rubino porta un brano, Il postino (Amami uomo) che non lascia spazio ad ambiguità («Voglio urlare più forte di prima / Amami uomo con le mani da uomo / E toccami fiero con un tocco leggero») con tanto di invito ai genitori di accettare il genero.

Nozze a New York
Ma l’amore gaio potrebbe arrivare al festival già dalla prima serata, con la coppia che ha annunciato l’imminente matrimonio a New York il 14 febbraio con un video cliccatissimo su Youtube. Stefano e Federico, torinesi, dopo 11 anni di amore hanno deciso di sposarsi ma lo faranno in Usa perché, così si conclude il video, le leggi del loro paese non lo permettono. Sono stati proprio loro a confermare a repubblica.it la loro presenza sul palco dove, dicono, vorrebbero scambiarsi un bacio come alla fine del video. Dall’organizzazione del festival, per ora, nessuna conferma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>