seconda domenica di pasqua

mio Signore e mio Dio
seconda domenica di pasqua – in albis

 

incredulità di san Tommaso, Cima da Conegliano, 1492, Gallerie dell'Accademia - Venezia (part.)
incredulità di san Tommaso, Cima da Conegliano, 1492, Gallerie dell’Accademia – Venezia (part.)

 

Testimoniare le fede non sarà allora dare risposte già pronte,
ma contagiare l’inquietudine della ricerca e la pace dell’incontro.
(Cei, lettera ai cercatori di Dio)

 

È antica tradizione della Chiesa, annunciare il vangelo dalla domenica di Pasqua fino alla domenica in albis con la sequenza che narra le vicende di coloro che, quel mattino di Pasqua, sono stati testimoni del Risorto. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>